Il sistema bibliotecario integrato dell’Oltrepò pavese

Il Sistema Bibliotecario Integrato dell’Oltrepò Pavese è un’associazione volontaria di Enti Locali convenzionati. E’ stato istituito ai sensi delle leggi regionali n. 81 del 14 dicembre 1985 e n. 1 del 19 gennaio 2000 ed è stato autorizzato con delibera della Giunta Regionale n.VII-6608 del 29 ottobre 2001, previo parere favorevole della Provincia di Pavia.Il Sistema ha durata illimitata e il recesso del singolo Comune non comporta il suo scioglimento.Il Sistema si ispira a principi di solidarietà e sussidiarietà, proponendosi i seguenti fini istituzionali:

  1. Attuare una rete integrata delle strutture e dei servizi documentari e museali esistenti nell’ambito territoriale;
  2. Coordinare i servizi bibliotecari, archivistici e museali con le altre istituzioni culturali operanti sul territorio dei Comuni associati;
  3. Coordinare, nel rispetto dell’autonomia delle singole istituzioni bibliotecarie, archivistiche, documentarie e museali, l’acquisizione, la conservazione, la tutela, la valorizzazione e la pubblica fruizione dei beni librari, documentari e museali posseduti dalle strutture afferenti al Sistema;
  4. Promuovere e collaborare alla realizzazione di sistemi informativi coordinati, prevedendo anche l’adozione di procedure informatiche, che favorisca la conoscenza e l’utilizzazione dei beni librari e documentari esistenti sul territorio locale e regionale, nonché l’accesso alle reti nazionali e internazionali d’informazione bibliografica;
  5. Promuovere attività culturali correlate con i beni librari, documentari e museali, con la loro conoscenza e valorizzazione e con le finalità proprie delle istituzioni bibliotecarie e archivistiche, utilizzando di volta in volta gli strumenti idonei;
  6. Il Sistema Intercomunale costituisce lo strumento attraverso il quale i Comuni aderenti attuano la cooperazione bibliotecaria, garantiscono l’integrazione e la diffusione dei servizi e delle risorse librarie, documentarie e museali esistenti sul territorio, erogano i servizi bibliotecari, archivisti e documentari, ai sensi della legge regionale n. 81 del 14 dicembre 1985 e successive modificazioni e integrazioni;
  7. In particolare il Sistema ha il compito di coordinare e razionalizzare i servizi erogati dalle biblioteche e dalle agenzie documentarie, museali e culturali dei Comuni aderenti, al fine di ottenere migliori livelli di efficienza, efficacia ed economia nella gestione dei servizi;
  8. La collaborazione con strutture e servizi sociali e culturali del territorio con particolare riguardo alle scuole;
  9. La predisposizione e la gestione dei servizi amministrativi comuni o di carattere generale per le biblioteche, gli archivi, i centri di documentazione e i musei afferenti al Sistema;
  10. La salvaguardia, la promozione e la valorizzazione, anche attraverso la realizzazione di un adeguato inventario ove manchi, degli archivi storici di pertinenza dei Comuni associati, nonché del materiale bibliografico antico e di pregio delle biblioteche e delle strutture associate.
  11. La salvaguardia, la promozione e la valorizzazione, anche attraverso interventi di inventariazione dove necessario, delle strutture museali di pertinenza dei Comuni associati;
  12. La formazione e l‘aggiornamento del personale delle strutture afferenti al Sistema nelle forme più opportune;
  13. La realizzazione e la gestione di un sistema informativo organico con l’ausilio degli strumenti tecnologici più opportuni, al fine di garantire l’integrazione comunicativa tra le biblioteche e con il Centro Provinciale, l’integrazione reciproca dei dati e l’aggiornamento periodico degli archivi.



XHTML Valido CSS Validi

Sistema bibliotecario integrato dell'Oltrepò pavese

Dichiarazioni di accessibilità, Installazione e personalizzazione a cura di Marco Zuccarelli